amolaradio

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Link


"...perché c'è sempre una radio che trasmette in italiano" - Questo lo slogan del portale di Itaradio. Dalle pagine del sito riprendo la sua presentazione: " L'Osservatorio della Radiofonia Internazionale in Lingua Italiana Italradio nasce dall'iniziativa di alcuni radioascoltatori italiani, che amano ascoltare programmi italiani provenienti dall'estero e, quando si trovano fuori dall'Italia, cercano di restare in contatto con il proprio Paese attraverso i programmi radio. Ci sono molti programmi in italiano trasmessi dalle radio di tutto il mondo, ma sono in costante diminuzione. Possiamo fare qualcosa per bloccare questra tendenza? Noi crediamo di sì, con l'aiuto di tanti amici, e di tante radio che potete ascoltare anche attraverso la Rete Mondiale Virtuale".
Quindi basta entrare nel sito e possiamo sentire parlare in italiano da numerose radio sparse nel mondo. Segretario Generale di Italradio è Luigi Cobisi.






Costituitasi oltre venticinque anni fa, il 3 aprile 1985, quale collaborazione istituzionale tra radiotelevisioni di servizio pubblico – Rai, Rsi, Rtv Koper-Capodistria, Radio Vaticana e San Marino Rtv – la Comunità radiotelevisiva italofona nasce come strumento di valorizzazione della lingua italiana. Oggi la sua struttura articolata può essere illustrata da uno schema in tre cerchi: il primo cerchio è formato dai soci fondatori; il secondo comprende tutti i media “osservatori”, registrati; il terzo cerchio, infine, include gli “amici”, cioè quel quadro ambientale che favorisce l’humus di crescita della Comunità. La collaborazione tra i membri della Comunità trae la sua forza dalle istituzioni stesse e si traduce in rubriche e produzioni comuni.
Presidente della Comunità Italofona è Dino Balestra, Loredana Cornero la Segretaria Generale.








La Nastroteca di Radio Rai è un immenso patrimonio che, dal 1 ottobre 2010 trova la sua vetrina nella Web Radio Rai, tre canali radiofonici via internet: WR6 - WR7 - WR8. Numerosi sono i podcast. Direttore della programmazione è Sergio Valzania









Grande cassaforte che contiene i gioielli radiofonici e televisivi. Da questo sito è possibile, digitando come ricerca un nome o un titolo, ascoltare tutto ciò che di radiofonico è stato selezionato da Rai Teche che, sotto la Direzione di Barbara Scaramucci, da patrimonio dell'Azienda Rai è diventato patrimonio dell'Italia.







E' nata nell'ottobre del 2006 questa associazione italiana di radiodocumentaristi con l'intento di promuovere la produzione, diffusione e la sperimentazione dell'audio-documentario. Visitare il sito non è soltanto un'occasione per conoscere le relative iniziative e attività ma anche un modo per ascoltare decine di documentari prodotti e realizzati dai fondatori e dagli iscritti. Cito solo alcuni di questi nomi: Marcello Anselmo, Anna Maria Giordano, Andrea Giuseppini, Gianluca Stazi, Jonathan Zenti, Ornella Bellucci, Daria Corrias.









A cura di Federica Barozzi e Loredana Rotundo con Lorenzo Pavolini e Roberta Vespa, questo programma di Radio Tre Rai costruisce una sorta di "almanacco di cose notevoli e utili da sapere". Ogni puntata racconta un evento accaduto proprio nel giorno in cui va in onda intrecciando il passato con il presente nell'economia, il cinema, la musica, letteratura, raccontati da critici, esperti, studiosi. Persa la puntata, c'è il podcast.







L'offerta di Radio Rai è sicuramente notevole: oltre i tre canali che si conoscono (Radio 1 - 2 e 3) troviamo Fd 4 che trasmette musica leggera e jazz e Fd 5 con il meglio della musica classica; i tre canali web (WR 6 - 7 e 8); Isoradio ascoltabile nella rete autostradale ma anche in città; GR Parlamento con notizie e approfondimenti su tutto ciò che che ruota intorno alle attività istituzionali.Vasta l'offerta di podcast









Entrare nel sito della Radio Vaticana è come entrare in una rete internet a sé stante, non è un sito privato ma globale. Notizie attuali e di archivio, programmi (in diretta, on demand, in podcast), un viaggio nel mondo religioso, sociale, politico.












"Tutto quello che vorreste riascoltare" è il sottotitolo di
La grande radio, trasmissione di Radio 3 curata da Daniela Sbarrini, in onda ogni sabato e domenica alle 18. Il programma è confezionato, con puntate tematiche costruite con l'archivio storico della radio da ascoltare in differita e fruibili in podcast.




Visum è un periodico online d'Informazione Culturale e d'Arte diretto da Carlo Salvatore.  Scorrendo le Rubriche si possono trovare recensioni su Arte, Cinema, Eventi, Libri, Spettacoli Teatrali, Televisione e Radio.
Da qualche tempo curo quest'ultima rubrica recensendo programmi radiofonici di canali pubblci e privati, in FM e on line. Cerco di indirizzare l'ascoltatore su quei programmi che abbiano qualcosa di peculiare da comunicare all'ascoltatore, una radio soprattutto "parlata" che sappia intrattenere. Una radio di qualità sia essa seria o ludica.
Con Visum - Radio, quindi,  si può avere una guida privilegiata su come muoversi nel mondo della Radio.Chiudo ogni mia recensione con il migliore augurio che si possa fare a chi ascolta la radio:
Buona Radio da Raffaele Vincenti





A Pontecchio (Bologna) c'è Villa Griffone che è la sede della Fondazione Guglielmo Marconi. E' il luogo in cui l'inventore bolognese mise a punto il sistema di telegrafia senza fili che diede origine alla radio.
Barbara Valotti è la responsabile delle attività museali della Fondazione.
Dal sito è possibile informarsi sulle attività del museo per visite, eventi ed avere tutte le notizie storiche e pubblicazioni riguardanti Guglielmo Marconi.







Torna ai contenuti | Torna al menu